God can’t destroy the streetwear
Gcds è un acronimo. Significa che neanche Dio può distruggere lo streetwear e infatti la linea è pensata per tutte le anime metropolitane, ribelli e creative. Made in italy, nasce dall’intuizione di Giuliano Calza. L’imprenditore è riuscito a portare il brand sulle passerelle della Fashion week milanese e a farlo inserire in brevissimo tempo nel fashion system.
I suoi segreti: reinventare i motivi della subcultura urbana anni ’90 che si muove dall’hip hop ai graffiti.
Una grande attenzione per i materiali, per il designer, per la produzione rendono Gcds imbattibile, come una coniugazione tra linguaggio londinese e italiano. Lo spirito del brand è quello comunitario, basato sul desiderio di formare un gruppo di appartenenza, la cui armatura è appunto uno stile street glam, che possa proteggere dalle insidie della strada. Molto celebre la felpa in cotone con il maxi logo. Un evergreen che dimostra quanto Gcds sia caratterizzato dalla reinterpretazione del patch-cult e dalla circolazione sul web. Questo capo si è infatti diffuso tra i prediletti fashion blogger tra cui Chiara Ferragni per poi estendersi alle divinità della moda come Bella Hadid.
La felpa, unisex, è presente in vari colori: dal rosa al bianco e al nero e in vari modelli: aderenti o oversized.
Per quanto riguarda il mondo maschile i bomber baseball si presentano rispettando la tradizione: maniche abbondanti, elastico in vita e cerniera lampo. A questa si unisce però l’innovazione del materiale che permette un capo perfetto per affrontare vento, pioggia e freddo. I cappotti si modellano come simil trench accompagnati da maxi patch con suggestioni orientali. Vero e proprio must sono i calzini di spugna che tornano fino al polpaccio da abbinare a sneakers bianche come le Adidas Superstar.

Gcds è assolutamente uno street wear di altissima qualità oltre che uno dei nuovi fenomeni fashion che Cargo non poteva lasciarsi sfuggire.
Per scoprire questo universo basta recarsi in negozio oppure esaminare attentamente il sito online.
Sopra i 100 euro di spesa la spedizione è gratuita.

 

Share this post
Cargo Abbigliamento